Uno strappo con Twight

Twight

Per ritagliarti i tuo spazio, in un mondo dominato dalla Gravità, devi impegnarti sul serio. Devi essere bravo nella disciplina che ti sei scelto. Là fuori regna la Meritocrazia, e la forza di gravità è la commissione esaminatrice. Inconsistenza, incompetenza, e menzogne: la terra là sotto la fa breve con tutte le cose del genere. Se non ti fermi da te, ci penserà lei a farlo.

Mark Twight, un pazzo scatenato: davvero lontano dall’iconografia classica dell’alpinista top: uno che tentava la Rupal Face sul Nanga Parbat con le cuffie e ascoltando heavy metal e new wave.
Questo brano è il più efficace del suo libro Confessioni di un serial climber e in certi passi dice delle cose davvero crude.

 

Annunci

Grigio

mark

“Non preoccuparti del grigio che avanza: se sei bravo in ciò che fai, a nessuno importa del tuo aspetto.
Vai in falesia, impara la differenza tra mettercela tutta e quanto hai fatto finora, vivi per le vie e per l’aria aperta.
Punisci il tuo corpo per rendere perfetta la tua anima.”

In certi momenti rileggere quel pazzo di Twight fa bene al morale 🙂