Viaggi organizzati

viaggi

Qualche anno fa per un periodo sono andato spesso in un’agenzia di viaggi per comprare i biglietti del treno e spesso dovevo un po’ aspettare perchè c’erano persone che erano lì per organizzare dei viaggi.

Mi capitava di ascoltare e quasi sempre queste persone (molte volte coppie che organizzavano il viaggio di nozze) si facevano programmare non solo i viaggi aerei, i pernottamenti e i trasferimenti, ma anche cosa vedere, quanto tempo fermarsi e a volte addirittura dove andare e spesso tutto questo in comitive che verranno formate da questi tour operator.
La cosa mi aveva molto colpito perchè per me da sempre la scelta delle destinazioni, la raccolta delle informazioni sui viaggi e il procurarsi il materiale (cartine, guide etc…) ha sempre costituito parte integrante del gusto del viaggio sin dai tempi dell’Interail all’Università. Anzi spesso questa fase dura molto di più del viaggio in se. Partire con delle idee chiare su cosa si vuol vedere, ma anche con la libertà di trovare gli alloggi sul posto e poter cambiare dei programmi mentre si è in viaggio e ancora si studia l’itinerario e il programma, fa parte del mio modo di intendere questa esperienza e forse me la porto dietro dal fatto di essere alpinista (dato che in alpinismo è sempre così). O forse mi piace l’alpinismo anche per questo motivo.

Quando sono andato in USA in viaggio di nozze avevo il biglietto aereo e la macchina noleggiata e poi solo un mucchio di cartine, guide e le idee abbastanza chiare su cosa mi piaceva vedere di quei posti. Addirittura mi ero procurato mesi prima le guide escursionistiche del Grand Canyon e di Yosemite su Amazon in modo che potevo prepararmi le escursioni sui sentieri di quei parchi. Ho passato l’ultimo mese prima di partire a studiarmi il materiale e a immaginarmi le cose: ora, tra l’altro con Internet è anche più facile tutta quest’opera di documentazione. Eppure mi ricordo che c’era una coppia alla quale l’addetta spiegava cos’era il Grand Canyon e cos’era la Monument Valley (“…quella di Vil Coyote” ), dopo aver spiegato se era meglio per loro andare in USA o in Australia: praticamente un universo parallelo al mio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...