Attività come rappresentante CAI in CTS Parco Frasassi-Rossa

Negli anni fra il 2007 e il 2010 ho ricoperto il ruolo di Rappresentante CAI presso il Comitato Tecnico Scientifico del Parco Gola della Rossa e Frasassi. In quegli anni fu emesso il Regolamento del Parco che risultò penalizzante per la fruizione degli appassionati di arrampicata e escursionismo. Fra il 2007 e il 2011 ininterrottamente mi coordinai con vari organi CAI regionali e preparai e presentai richieste ufficiali per modificare tale regolamento, ma i miei sforzi non ebbero successo a causa della resistenza passiva dei referenti all’interno degli organi del Parco che usarono le lungaggini burocratiche per rimandare l’analisi delle richieste senza peraltro mai rifiutarle ufficialmente.

Negli anni successivi più volte mi è stato contestato che la causa di ciò era stata un mio disinteresse in questo iter quando io invece ritengo di aver messo tutto l’impegno possibile per portare avanti le posizioni del CAI. Questo anche se sicuramente ho fatto importanti errori causati dalla mia inesperienza e dalla fiducia che avevo riposto in interlocutori che ritenevo corretti e che invece si sono rivelati poco leali.
Per poter replicare a queste accuse con la massima trasparenza possibile ho raccolto in un documento un resoconto di quanto è avvenuto negli anni fra il 2007 e il 2009 e lo rendo disponibile quì a tutti quanti vorranno consultarlo.

Nel 2011 passai le consegne a Angelo Romagnoli di Jesi a cui successivamente subentrò il figlio Marcello che è una persona di cui ho assoluta fiducia e che spero e auguro possa riuscire a modificare quel regolamento che oggi limita fortemente e ingiustificatamente la fruizione di questi bellissimi luoghi.

Annunci