Undici anni dopo

4
Gran Sasso, Monolito, via Golem di Paolo Caruso e Giulia Baciocchi, primo tiro.

Undici anni sono passati da quando tentai per la prima volta questo tiro e presi una sonora sberla che ridimensionò fortemente le mie velleitarie ambizioni di allora.
Quella legnata cambiò completamente il mio approccio all’arrampicata e mi diede lo sprone, in un’età che ormai era già matura, a cominciare un lavoro fisico e mentale per essere in grado di affrontare vie di questo genere con una minima speranza di esserne all’altezza.
E così undici anni dopo in una luminosa mattina di fine Settembre mi sono trovato di nuovo lì, più vecchio e anche stavolta con un’ansia vecchia di anni che mi tagliava il respiro, ma assolutamente determinato, o forse rassegnato, a provarci di nuovo.

Non è stato facile arrivare alla sosta, quaranta metri più in alto, non è stato semplice affrontare tutte le paure e i blocchi che c’erano dentro la mia testa per un tiro che per me non era come tutti gli altri di quella difficoltà che avevo affrontato, a volte bene o a volte male, in questi anni. Non è stato divertente, e non ho probabilmente neanche arrampicato molto bene per quanto ero teso. Ma era più difficile rinunciare e rimanere con questo incastro mentale un altro anno ancora.
Non so mai se ne vale la pena di vivere queste strane ossessioni, ma alla fine, un’altra volta ho assaporato l’emozione di raggiungere gli “Effimeri Traguardi”

E questa volta, in sosta, l’urlo non è mancato!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...